NOT - DO NOT MODIFY, DO NOT INTERFERE

è il multi-evento che ha lanciato per la prima volta in Sicilia un progetto di sistema dei vini artigianali e naturali, basato sulla condivisione e sul confronto, scegliendo come teatro Palermo, la capitale del mediterraneo, 5° città italiana che con l’hinterland conta 1 milione di abitanti.

Attraverso banchi di assaggio, incontri, degustazioni e conferenze, la rassegna si articola come momento di conoscenza per il grande pubblico degli appassionati di vino, per gli operatori di settore, per il mondo della ristorazione e della distribuzione, per la stampa.

Not 2019 è stato un evento pioniere sull’Isola, collettore di territori e storie legate alla vite, uniti dallo stesso filo conduttore: il rispetto dell’ambiente; la tutela della biodiversità; la valorizzazione dell’identità del vitigno secondo pratiche che si discostano dai dettami dell’enologia convenzionale; il recupero di una sapienza antica che mette al centro il valore e l’operato dell’uomo.

Not ha diffuso il messaggio del vino artigianale/franco e attirato l’interesse di operatori del settore della ristorazione e buyer. NOT ha coinvolto la città, per diffondere capillarmente la conoscenza di questa tipologia di vini arricchendo il format con gli appuntamenti NOT OFF, un ciclo di fuori salone svoltosi durante le giornate dell’evento, con i produttori protagonisti nelle enoteche, ristoranti e pizzerie. Organizzato per avvicinare il pubblico ad un certo modo di fare vino, per far degustare prodotti di una filosofia che esalta l’artigianalità ancora poco conosciuta.

NOT ha catalizzato l’attenzione della stampa di settore nazionale conquistando pagine e titoli nei principali quotidiani e nelle riviste gastronomiche, specializzate sul vino. NOT ha portato all’attenzione degli attori di mercato e della stampa la rinascita artistica della città.

NOT ritornerà sulla scena a gennaio 2020 con una seconda edizione ancora più partecipata non solo da aziende italiane ma soprattutto straniere per rafforzare la centralità di Palermo nella rete del Mediterraneo anche in questo ambito. Si farà carico della promozione delle bellezze del territorio, del suo patrimonio storico-culturale e umano portando in città i protagonisti e i guru del mondo del vino, le più autorevoli firme del giornalismo, con un programma di iniziative strutturate per favorire reti virtuose, scambi di visioni e progetti.

NOT MANIFESTO

NOT Do Not Modify, Do Not Inferfere sintetizza il manifesto di chi ha fatto scelte ben precise, di chi ha preso posizione rifiutando di adeguarsi al sistema convenzionale. Vuole fare da cassa di risonanza ai principi del fare vino rispettoso della natura, del territorio e creare ponti tra esperienze diverse e lontane che seguono le medesime scelte produttive. NOT veicola quel pensiero che mette al centro dell’esperienza umana il consumo consapevole diffondendo il principio del bere bene non solo come valore di piacere e condivisione ma anche come atto culturale e politico.

NOT è il motto di un modo ben preciso di stare al mondo, di un lavoro profondamente artigianale, scrupoloso, rispettoso di ciò che dà la terra, attento a preservare la natura per le prossime generazioni.

E proprio nella città che sta vivendo il più intenso risorgimento culturale, NOT si candida ad essere portavoce dello spirito di cambiamento con cui i piccoli produttori portano avanti oggi la loro missione.

Chi Siamo

La rassegna Not è curata da realtà professionali del comparto enogastronomico specializzate nella valorizzazione dell’agroalimentare: Good Company e Gagliardi Associati.

Il format Good Company, società che gestisce una delle realtà più dinamiche della ristorazione palermitana con 4 insegne (Gagini Restaurant, Aja Mola, Buatta, Bocum – gaginirestaurant.com) e lo studio di consulenza Gagliardi Associati che si occupa di progettazione di contenuti e materiali di comunicazione per le imprese e le istituzioni del comparto agroalimentare (gagliardiassociati.com).